Yamato video

 
 

Top Manga

Machiko Satonaka

Almeno lo shojo manga non sarà più lo stesso, per un po’. Le insuperabili Maestre del genere a fumetti più amato dagli italiani stanno per tornare: Michiyo Akaishi (Alpen Rose), Yumiko Igarashi (Mayme Angel) e ora una veterana degli anni ’60, Machiko Satonaka. Che con “Cleopatra” – nuovo titolo della collana “Grandi personaggi storici a fumetti” di Yamato Edizioni – non soltanto spulcia i manuali di storia per il nostro diletto, ma prova anche a mostrare di che pasta è fatto il suo lavoro a lungo rimasto inedito.
 
Magari non occorre prendere tutto alla lettera. Soprattutto se ci si affanna a pescare rigore storico in un’opera che vuole essere principalmente svago per lettrici romantiche del tempo che fu. Almeno questo è il sospetto che nasce da una prima lettura di Cleopatra, il fumetto che inaugura in Italia lo sbarco di una delle maggiori autrici di shojo.
Il tempo è galantuomo, dicono, quindi non è detto che prima o poi anche le altre maestre del genere riescano a superare i confini nazionali. L’occasione dell’ospitata nasce all’interno di una collana, quella di Yamato Edizioni, salutata da ottimi riscontri da parte della critica e da balletti passionali del pubblico (a tal proposito correte a leggere su questo stesso numero di MAN·GA! cosa ci racconta Silvio Andrei). Un alibi discreto, quello della Storia e dei suoi personaggi, per valutare fino a che punto il sostegno dei fan è davvero solido nel dare il benvenuto a disegnatrici che vivono ormai nel cuore e nella memoria, considerata la new wave dello shojo contemporaneo più in sintonia con le esigenze delle lettrici di oggi.
 
Se proprio devi ricordarti di lei, la bella Cleopatra, finisce che si rispolvera il kolossal di Hollywood con l’indimenticabile Elizabeth Taylor. Ma nella versione shojo di Machiko Satonaka, l’ultimo faraone d’Egitto è una passionale esponente del miglior romanticismo melodrammatico e come tale aspettatevi un sussiegoso ingresso di occhioni luccicanti, battute da soap opera, slanci amorosi tipici del fumetto giapponese per ragazze. Lei, ha la bellezza e la determinazione che ti aspetteresti da questo tipo di lavori. E pure la fragilità di chi è messa di fronte a qualcosa di troppo grande. Sappiamo bene com’è andata a finire. Prima l’amore con Giulio Cesare, poi quello con Antonio e nel mezzo la crisi di un regno secolare, ormai succube dell’invadenza romana. Si respira bene questo clima nel fumetto della Satonaka, dove i riferimenti storici e le portentose battaglie non mancano. Anche se tra il Potere e l’Amore, si vede bene quanto quest’ultimo stia più a cuore della disegnatrice: la sua Cleopatra è una che non demorde pur di raggiungere la felicità, con un finale slancio altruistico nei confronti del suo popolo e di chi assisterà alla sua leggendaria dipartita che ovviamente non stupisce.
Il segno grafico della disegnatrice è esattamente come ci si aspetta, fedele a uno stile che negli anni ’60 faceva faville e che sotto sotto rivela una scuola di appartenenza costruita con dedizione e passione per raccontare un modo di essere donne davvero nuovo. Plateale, certo, ad alto tasso calorico (quanto a emozioni e sentimenti messi in campo) ma assolutamente controcorrente rispetto alle esigenze dell’industria dei fumetti.
 
Machiko Satonaka, classe 1948, nel corso degli anni di questo genere è apparsa non solo una veterana ma pure una sensibile interprete del fare fumetti come fosse arte e cultura, attenta a individuare tra le pieghe della femminilità spunti di discussione per un costante allenamento a collocare la donna al centro di un mondo impassibilmente maschile. Le sue eroine – talvolta ordinarie, talvolta celebri come la protagonista di Cleopatra – non hanno nulla da invidiare a popolari personaggi dello shojo, ma ne sono il perfetto corollario. L’autrice, debuttante giovanissima a sedici anni con Pya no Shozo (1964), inoltre è stata una delle poche a sostenere con forza e ardore il suo maestro Osamu Tezuka, senza il quale mai avrebbe cercato di debuttare nell’impervio mondo dei manga.
 
© nn disponibile

 
 
On Air - scopri i programmi Yamato in TV

MAN-GA - SKY 149

L'Uomo Tigre

dal luned́ al venerd́ dalle 23:15 in replica: da lun a ven 04:50 sab 06:00 - 06:25 - 06:55 - 02:30 - 03:00 dom 06:00 - 06:25 - 02:00 - 02:30 - 03:00 Man-ga's Collection: Gioved́ dalle 10:10 (4 episodi)

MAN-GA - SKY 149

Dancouga - 1^TV

Attualmente non in programmazione

MAN-GA - SKY 149

Nadia - Il mistero della pietra azzurra

Dal luned́ al venerd́ dalle 18:05 in replica: da lun a ven 01:35 - 03:55 - 06:55 sab 09:40 - 10:10 dom 09:15 - 09:40 - 10:10 Man-ga's Collection: Marted́ dalle 10:10 (4 episodi)

MAN-GA - SKY 149

D'Artagnan e i Moschettieri del Re

Dal luned́ al venerd́ dalle 17:40 in replica: dal lun al ven 01:05 - 06:25 - 12:00 sab 19:00 - 19:30 dom 18:35 - 19:00 - 19:30

MAN-GA - SKY 149

City Hunter - Serie tv

Dal luned́ al venerd́ dalle 21:20 in replica: dal lun al ven 03:00 sab 14:20 - 14:50 - 15:20 dom 13:55 - 14:20

MAN-GA - SKY 149

Welcome to the NHK

Dal luned́ al venerd́ dalle 21:50 in replica: da lun a ven 03:30 - 07:20 - 14:20 sab 20:00 - 20:25 - 20:55 dom 20:00 - 20:25

RAI 4 - DTT

Tokyo Magnitude 8.0

Attualmente non in programmazione

MAN-GA - SKY 149

Capeta

Dal luned́ al venerd́ dalle 22:20 in replica: da lun a ven 09:40 - 17:10 sab 09:40 - 10:10 dom 09:15 - 09:40 - 10:10

MAN-GA - SKY 149

Maison Ikkoku - Cara dolce Kyoko

Dal luned́ al venerd́ dalle 19:00 in replica: dal lun al ven 00:10 - 09:15 - 13:55 sab 08:45 - 09:15 dom 07:50 - 08:20 - 08:45

MAN-GA - SKY 149

Miḿ e la nazionale di pallavolo

Dal luned́ al venerd́ dalle 19:30 in replica: da lun a ven 22:45 - 13:00 sab 17:10 - 17:40 dom 15:45 - 16:15 - 16:40 Man-ga's Collection: Mecoled́ dalle 10:10 (4 episodi)

MAN-GA - SKY 149

Ransie la strega

Dal luned́ al venerd́ dalle 18:05 in replica: da lun a ven 00:40 - 03:55 - 06:55 sab 17:10 - 17:40 dom 15:45 - 16:15 - 16:40

 

About us - 2

 

Yamato S.r.l. Via L. Palazzi 5, 20124 Milano - P Iva 02150860969